Sei in: Home
IN EVIDENZA
  • domenica 04 febbraio 2018

     

  • domenica 04 febbraio 2018

     Sono state centinaia e centinaia le persone che ieri hanno partecipato, a Sora, presso l'Hotel del Sole, all'apertura della campagna elettorale dei candidati Forza Italia, Mario Abbruzzese, Pasquale Ciacciarelli e Veronica Di Ruscio. Presenti il vice sindaco della città, Fausto Baratta, l'assessore Silvia Ucciero, i consiglieri comunali, Lino Caschera, Alessandro Mosticone, Francesco De Gasperis, Simona Castagna e Serena Petricca. Sindaci, amministratori, dirigenti del Partito azzurro, ma soprattutto simpatizzanti e cittadini hanno letteralmente gremito la sala conferenze della nota struttura ricettiva sorana.

     
    "Nei tour comunali ho avuto la possibilità di confrontarmi quotidianamente con i cittadini, stanchi di false illusioni, di promesse che non trovano alcun riscontro nella realtà, ha esordito Ciacciarelli.
    Ebbene, il 4 marzo si avvicina: questa data rappresenta l'inizio di una rinascita per l'intero territorio. È il momento di  progettare interventi necessari allo sviluppo economico ed occupazionale. Mi riferisco alle infrastrutture ed alla messa in sicurezza del territorio dal rischio di dissesto idrogeologoco. La caduta massi lungo la superstrada Cassino Sora, arteria percorsa quotidianamente da un elevato numero di mezzi pesanti, rappresenta non solo una minaccia costante all'incolumità degli automobilisti, dei pendolari, ma costituisce una seria minaccia all'economia locale, considerata la posizione nevralgica dell'arteria, punto di congiunzione tra  la Città Martire ed il sorano. Si pensi alle difficoltà logistiche vissute in questi giorni dalle imprese presenti sul territorio. Uno scenario che ha inevitabilmente una ricaduta di immagine negativa per l'intero territorio, agli occhi di eventuali investitori. Non si può parlare di sviluppo se non si risolvono dapprima le criticità che vi sono alla base. Il nostro territorio non può più attendere: temporeggiare sarebbe un grave errore di valutazione."

    "I sondaggi ci danno ampiamente in vantaggio. - ha detto Mario Abbruzzese - Dobbiamo continiare a lavorare durante perche abbiamo i numeri ped tornare, finalmente, al governo dell'Italia, ma anche della Regione Lazio. 
    Il nostro obiettivo non è solo vincere in maniera netta suoi nostri avversari il 4 marzo: dobbiamo fare qualcosa di importante per tutti i cittadini. Mettere in condizione l'italia di ripartire. Lo possiamo fare soltanto diminuendo la pressione fiscale sulle famiglie e le imprese: soltanto così potranno ripartire i consumi e le aziende tornare ad assumere generando contemporaneamente ricchezza e posti di lavoro.
    La Flat Tax che proponiamo come coalizione di centro destra è una rivoluzione del nostro sistema fiscale, che così com’è oggi sottrae agli italiani più della metà delle risorse frutto del proprio lavoro.
    La nostra è una proposta semplice, chiara, comprensibile a tutti e facile, soprattutto da applicare.
    Il nostro obiettivo è quello cancellare il complicatissimo sistema attuale di aliquote differenti, di deduzioni, di detrazioni e sostituirlo con un’aliquota unica. Con la flat tax co sarà sicuramente meno evasione e meno elisione. Pagheranno tutti il giusto e nessuno potrà e vorrà sfuggire alla giusta imposizione fiscale. 
    Solo il centro destra può far rialzare l'Italia dopo che il centro sinistra ha affossato cittadini e sistema produttivo. Faremo ripartire il sistema Italia con un programma snello, fatto di solo dieci punti, ma che saprà dare risposte alle esigenze di tutti i cittadini".
  • sabato 03 febbraio 2018
     
    Centinaia di persone hanno partecipato, ieri sera, a Monte San Giovanni Campano, all'apertura della Campagna elettorale dei candidati di Forza Italia alla Camera dei Deputati ed al consiglio Regionale del Lazio, Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli. Presenti all'evento che si è svolto presso il Rally Food in località Chiaiamari,  Veronica Di Ruscio, anche lei  candidata al Consiglio Regionale del Lazio, il vicesindaco del Comune di Monte San Giovanni Campano, Sandro Visca , gli assessori Romanino Ciamaomo e Luana Pellegrini, la consigliera comunale Chiara Raponi e Martina Raponi dirigente provinciale Forza Italia Donne. La Manifestazione è stata promossa dal vice sindaco Sandro Visca, dagli amici e dal gruppo cittadino di Forza Italia ed  ha visto la folta partecipazione di amministratori, dirigenti di partito e cittadini, pronti ad offrire il proprio contributo a sostegno dei candidati.

     

     

     

     

    "L'emergenza occupazionale che sta vivendo la provincia di Frosinone, acutizzatasi negli ultimi mesi con il caso Ideal Standard ed Fca, non può e non deve indurre i nostri giovani a lasciare la provincia, ha dichiarato il dott. Pasquale Ciacciarelli.
    Non possiamo accettare passivamente che il nostro territorio sia depauperato in termini di menti eccelse o di manodopera qualificata  che andrà ad arricchire l'economia di altri Paesi. Siamo in un territorio a vocazione agricola, oltrechè industriale, penso al peperone dop di Pontecorvo, alla marzolina di Esperia, all'olio d'oliva prodotto anche in questo comune, per cui sono convinto che l'agricoltura possa costituire una valida alternativa  occupazionale. Nel contempo, mi preme evidenziare che il comparto agricolo, ad oggi, è poco tutelato in termini di ammortizzatori sociali, pertanto ritengo che la cassa integrazione debba essere prevista anche per le imprese agricole dotate di dipendenti, in caso di calamità naturali. Bisogna prendere atto dell' evoluzione della figura dell'agricoltore in imprenditore agricolo e fornire ai giovani imprenditori gli strumenti, anche in termini di infrastrutture immateriali, necessari  alla promozione dei prodotti sul mercato e quindi alla crescita dell'azienda."
    "Forza Italia e il centrodestra sono consapevoli delle criticità che incontrano le realtà imprenditoriali ed i cittadini e nel nostro programma ci sono gli interventi necessari per dare delle risposte concrete. - ha detto Mario Abbruzzese -  Provvedimenti come la flat tax permetteranno di diminuire la pressione fiscale sui contribuenti e permettere l'avvio di una nuova stagione di crescita e sviluppo. 
    La dotazione infrastrutturale del territorio non è più in grado di supportare le crescenti esigenze di mobilità, trasporto e comunicazione messe in atto dall'evoluzione del sistema produttivo. Occorre dare un nuovo impulso sotto questo punto di vista perché tra gli interventi che generano vantaggi per le imprese, le infrastrutture di trasporto e di comunicazione sono certamente quelle di cui è più immediato ed evidente il potenziale di ricaduta positiva sulle funzioni aziendali, traducendosi facilmente e quasi automaticamente in risparmi di costi e di tempi. Servono reti infrastrutturali per sostenere e incentivare  uno stimolo alla rivitalizzazione di sistemi produttivi locali e allo sviluppo delle imprese, senza questo il settore produttivo è  condannato all'impoverimento che, già persiste da anni. Come dico da sempre non sono le imprese a fare le infrastrutture, ma il contrario. Forza Italia e il centrodestra sono consapevoli delle criticità che incontrano le realtà imprenditoriali e per questo saranno messi appunto interventi per cercare di risolvere le carenze infrastrutturali della regione in base alle esigenze di ogni singola porzione di territorio".
     
  • venerdý 02 febbraio 2018

     Si è svolta Giovedì 1 Febbraio, presso l'hotel Villa Ida di Ceprano, l'apertura della campagna elettorale dell'on. Mario Abbruzzese, candidato alla Camera dei Deputati e del dott. Pasquale Ciacciarelli, candidato al Consiglio Regionale del Lazio. Presenti Veronica Di Ruscio, candidata al Consiglio Regionale del Lazio, Giuseppe Incocciati, candidato al Senato della Repubblica e Moira Rotondo, vicesindaco di Pontecorvo e candidata anche lei alla Camera dei Deputati, ma anche il gia Sindaco di Ceprano, Giovanni Sorge i consiglieri comunali Paolo Castaldi  e Roberto Pellegrini e la dottoressa Laura Polisena. Al tavolo dei relatori anche il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro.

     

     

    L'evento, organizzato dagli amici e dal gruppo cittadino di Forza Italia,  ha visto la folta partecipazione di amministratori, dirigenti di partito e cittadini, pronti ad offrire il proprio contributo a sostegno dei candidati.
    "Ritengo che sia giunto il momento di inaugurare un nuovo corso per il  nostro territorio, ha dichiarato il coordinatore provinciale di Forza Italia dott. Pasquale Ciacciarelli. 
    Il cittadino deve tornare ad essere protagonista della vita amministrativa e non più spettatore, per cui ritengo che la giusta formula risieda in un' "amministrazione responsabile e partecipata". Questa sarà la sintesi di un'amministrazione regionale di centro destra, con Forza Italia come fulcro.  L' attuale politica sanitaria regionale ha fatto della carenza di organico e di posti letto il suo tratto distintivo, con disservizi quotidiani che talvolta compromettono il calendario terapeutico del singolo paziente. Il potenziamento dei tre poli ospedalieri è, pertanto, indispensabile per offrire assistenza sanitaria di eccellenza, ponendo fine ai cosiddetti viaggi della speranza fuori regione o fuori provincia che pesano sulle finanze Asl. Necessario, inoltre, rendere il territorio competitivo, dotandolo di infrastrutture materiali ed immateriali, indispensabili allo sviluppo economico ed occupazionale ed abbassare la pressione fiscale che asfissia letteralmente le imprese, ostacolando il progresso. 
    Fermare l'esodo che vede protagonisti i nostri giovani, in cerca di occupazione, è un imperativo. Investire sul capitale umano significa favorire la crescita del territorio."
    “Siamo pronti e determinati a tornare al governo della nostra nazione e della Regione Lazio – ha detto Mario Abbruzzese – La sinistra in questi anni ha affossato l’Italia e soltanto il centrodestra, con Forza Italia locomotiva della coalizione, potrà dare le risposte che i cittadini si attendono.
     La diminuzione della pressione fiscale sulle famiglie e le imprese grazie alla Flat Tax permetterà di generare un sistema fiscale proporzionale e non più progressivo in grado di far pagare ai contribuenti meno tasse e far ripartire i consumi e, di conseguenza, i processi di crescita e sviluppo del nostro paese. Non si tratta di promesse da campagna elettorale, perchè a parlare sono i fatti, con il presidente Berlusconi e il centro destra al governo fu avviato nel corso della XIV Legislatura (2001-2006), un piano di riduzione delle imposte, abbassando la pressione fiscale fino al 40,6% nel 2005 ("minimo storico" degli ultimi decenni); rispetto a quanto pagato nel 2001, il risparmio per i contribuenti italiani fu di 13,7 miliardi di euro. 
    Mentre la sinistra si è contraddistinta per i suoi "governi delle tasse", noi siamo sempre stati dalla parte dei cittadini e continueremo a farlo tramite azioni volte a tutelare famiglie, lavoratori e realtà imprenditoriali".
  • martedý 30 gennaio 2018

     È ufficiale! Si! Candidato alla camera dei deputati nel collegio uninominale #Cassino. Ringrazio il nostro grande partito, #ForzaItalia per aver creduto in me. 
    Adesso amici #avanti fino alla vittoria! #unitisivince

> Archivio Notizie